slider slider slider slider slider slider slider slider slider slider slider slider slider
La Mignola Articoli Ricette culinarie Coniglio con le penne
Coniglio con le penne
Scritto da Messina Carlo   
Lunedì 11 Febbraio 2013 09:09

 

 
Ingredienti:
1/2 coniglio, penne gr 300, pomodori pelati gr 500, una cipolla, una carota, un gambo di sedano, prezzemolo, vino bianco, olio d’oliva, sale e pepe. 
 
 
Con questa ricetta (una delle mie preferite) il nostro animaletto mette le ali.
E’ un piatto unico gustosissimo,  sufficente per un pasto completo. 
Questa ricetta l’ho presa e leggermente variata da “Il grande libro della vera cucina Toscana” di Paolo Petroni, pagine mitiche,  che tutti dovrebbero avere, che dovrebbero inserire a scuola tra i libri di testo, tanto sono importanti e significative. Quel libro e’ un pezzo della nostra cultura.
 
Tagliate il coniglio in piccoli pezzi. Circa la metà di come spezzate usualmente per le altre cotture.
In un bel tegame, far rosolare in 8 cucchiai d’olio tutti gli odori tritati e appena appassiscono(MAI DEVONO SECCARE O INGIALLIRE, O BRUCIARE. Il soffritto va fatto a fuoco bassissimo, impercettibile.) unire il coniglio spezzato.
Far cuocere dieci minuti a fuoco vivace (attenzione alle verdure, non devono bruciare, rimestate continuamente) e poi unite il fegato tritato e la testa senza gli occhi.
Bagnare con un bicchiere di vino bianco, buono, preferibilmente vernaccia, salate, pepate(se volete…) e fate ritirare i succhi piano piano.
Una volta evaporato il vino, aggiungete i pomodori pelati che avrete precedentemente spaccati con le mani un una ciotola.(mai passati)
Far cuocere il coniglio per circa 40/50 minuti, e comunque fintanto che le carni non saranno ben cotte . 
Mettere nel tegame insieme al coniglio,  le penne  e un paio di ramaioli di acqua calda e cuocere la pasta come si cuoce un risotto. Appena ritirata l’acqua, aggiungerne altra, fintanto che la pasta non sarà arrivata a cottura e stando attenti a non lasciarre a cottura della pasta il sugo troppo brodoso. La salsa comunque risulterà densa a causa dell’amido ceduta dalla pasta…e il piatto pronto da gustare.
 
Questo piatto saltato il giorno dopo in padella è fantastico.
 
BUON APPETITO.
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Commento: