slider slider slider slider slider slider slider slider slider slider slider slider slider
La Mignola Articoli Nutrizione Conservazione della carne di coniglio
Conservazione della carne di coniglio
Scritto da Andrea Pancanti   
Venerdì 02 Dicembre 2011 17:28

Come del resto avviene per qualsiasi altro tipo di carne, esistono alcuni accorgimenti importanti per potere mangiare il coniglio in tutta tranquillità. Innanzitutto: conservatelo al fresco e consumatelo solo ben cotto. Spesso durante la spesa l’importanza della catena del freddo viene sottovalutata anche da chi compera: una volta acquistata la carne, dovrebbe essere portata a casa e messa in frigorifero nel più breve tempo possibile. La cosa migliore sarebbe trasportare questo alimento in un sacchetto termico, capace di mantenere una temperatura adeguata, soprattutto nel periodo estivo. Il consiglio non è banale: pensate per esempio a quante volte, dopo la spesa, proseguite per altri tipi di commissioni e i sacchetti rimangono in macchina più del dovuto. Una volta arrivati a casa, ricordate che il coniglio fresco si può conservare nel frigorifero per non più di 3 giorni: se decidete invece di congelarlo, il prodotto mantiene le sue caratteristiche per 4-6 mesi. In frigo la carne di coniglio non deve mai essere riposta senza una protezione: è suffi ciente adagiare la carne su un piatto e coprirla con pellicola plastica. Non è un eccesso di zelo: questa precauzione eviterà per esempio che la carne perda acqua, diventando asciutta e dura, o che il grasso, irrancidendo (a causa del contatto con l’aria e la luce), assuma uno strano sapore. Anche il colore potrebbe alterarsi e le vitamine essere messe a rischio. Se il coniglio è mal conservato, infi ne, c’è anche il pericolo che si possano sviluppare sgraditi microrganismi. Attenzione al rischio di contaminare alimenti già pronti per il consumo (salumi, formaggi, dolci...): come tutta la carne cruda, il coniglio in frigo deve essere tenuto separato dai prodotti che non saranno cotti.

Ultimo aggiornamento Venerdì 02 Dicembre 2011 17:46
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Commento: