slider slider slider slider slider slider slider slider slider slider slider slider slider
La Mignola Articoli Benessere animale La manipolazione umana del coniglio
La manipolazione umana del coniglio
Scritto da Andrea Pancanti   
Venerdì 08 Ottobre 2010 09:03

La manipolazione dei conigli da parte dell’uomo può condizionare il benessere degli animali dalla nascita fino al momento dell’avvio al macello. La manipolazione deve essere condotta evitando ogni inutile stress e la trasmissione di patologie. Sebbene siano state condotte poche ricerche nel settore, alcuni studi hanno dimostrato che il comportamento del coniglio ed il suo benessere possono essere positivamente condizionati da manipolazioni eseguite da persone familiari. Ilconiglio abituato fin da piccolo ad essere manipolato, mostra da adulto una ridotta paura nei confronti dell’uomo. (Pongracz e Altbacker, 2003; Marai e Rashawn, 2004). Metz (1983) ha mostrato che la manipolazione dei piccoli dalla na scita fino all’età di tre settimane riduce la paura ed aumenta il comportamento esplorativo. D’altro canto, procedure di manipolazione non corrette da parte degli operatori possono avere effetti negativi sull’animale causando lesioni alla colonna o cadute, ed anche, visti gli arti posteriori del coniglio molto forti e provvisti di unghie robuste, provocare profondi graffi e lesioni agli stessi operatori. La corretta manipolazione dei conigli prevede che si debbano sollevare prendendo la pelle della parte posteriore del collo con una mano e sostenendo con l’altra il peso del corpo nell’area addominale. I conigli devono essere maneggiati in modo tale da farli sentire protetti e sicuri. La manipolazione deve essere svolta in silenzio ed in modo tranquillo ma deciso evitando inutili lotte che potrebbero causare lesioni agli animali. Secondo l’AWI (Animal Welfare Institute) è importante ricordare i seguenti punti: durante le operazioni di manipolazione e cattura evitare rumori e movimenti improvvisi; i conigli non devono mai essere sollevati o trattenuto dalle orecchie; i tempi di cattura devono essere ridotti al minimo indispensabile.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Novembre 2010 15:56
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Commento: